Il soggiorno di Carducci a Caprile.

Caprile ebbe la fortuna e l’onore di poter ospitare, per un breve periodo, uno dei più grandi poeti e scrittori italiani di tutti i tempi, ovvero il premio Nobel Giosuè Carducci. Arrivato nelle Dolomiti per beneficiare di un po’ di quiete e trovare la giusta vena creativa per comporre le sue opere, alloggiò presso l’albergo…

Il Fiorentina che “leva”.

Le rigide temperature di questi giorni, assieme all’assenza di precipitazioni e di conseguenza una scarsa portata dei fiumi, ci permettono di assistere a un fenomeno che di rado si può osservare, visto e considerato gli inverni sempre più caldi che si sono succeduti negli ultimi anni: il fiume che “leva”. Con questa locuzione dialettale, oramai passata…

4 novembre 1966: riflessioni sul clima a 50 anni dall’alluvione.

Cinquant’anni fa i territori dell’intera provincia di Belluno e di gran parte del Veneto (per non dimenticare altre zone dell’Italia, come Firenze) vennero colpiti da una delle più violente alluvioni del secolo, costringendo la popolazione a subire tutti i disagi e le conseguenze immaginabili di fronte a questo drammatico scenario. Attività economiche, trasporti, comunicazione, sanità e…

150° anniversario dell’Hotel alla Posta di Caprile.

Venerdì 23 settembre si è tenuta la cerimonia per l’anniversario dei 150 anni di attività alberghiera dell’Hotel alla Posta di Caprile della Famiglia Prà. Una cerimonia solenne svolta presso il palazzetto dello sport di Caprile, alla quale hanno partecipato autorità della società civile, militari e la cittadinanza. La cerimonia ha preso il via con l’introduzione…

Truppe e rifornimenti verso il fronte.

Una foto altro non è che una semplice istantanea che raccoglie l’essenza di un attimo. Permette di creare un ponte tra passato e futuro consentendo a coloro che non hanno vissuto certi episodi in prima persona di potersi fare un’idea sul tempo passato. Queste sono due foto , che in un tempo (dopotutto) non troppo lontano rappresentavano…

Caprile nei Quadri.

Gli scorci di Caprile dall’alto, che oggi sono comunemente immortalati sulla facciata delle cartoline, in un recente passato fungevano da ispirazione alle schiere di artisti che transitavano nel piccolo borgo delle Dolomiti. Infatti più volte Caprile è stata rappresentata su dipinti realizzati da pittori più o meno conosciuti o, il più delle volte, da alpinisti…

Il monte Migogn.

A nord di Caprile svetta verso il cielo una montagna che non ha l’aspetto tipico delle vette che la circondano, privata delle bianche pareti in dolomia che contraddistinguono questo angolo di mondo. È il monte Migogn, situato al di sopra dell’abitato di Laste, alto all’incirca 2400 metri. Una montagna particolare, un po’ camaleontica, che cambia aspetto…

Un inverno nevoso…

  Questa foto molto suggestiva ritrae uno scorcio di Caprile durante i rigidi mesi invernali, scattata intorno agli anni ’50. Uno degli aspetti che più attrae l’occhio dell’osservatore è senza dubbio la scarna presenza di vegetazione invasiva a ridosso del paese, come invece accade oggi. Sullo sfondo il monte Migogn e il paesino di Saviner, mentre…

Il passaggio del Giro d’Italia.

Il giro d’Italia è uno di quei rari eventi sportivi che riesce a coinvolgere un elevato numero di persone in ogni angolo del Paese. Sia per i più appassionati che per i neofiti la corsa in rosa ha un fascino magnetico, perché per pochi minuti ci sente protagonisti insieme ai corridori delle loro imprese sportive;…

La pesca in montagna.

La pesca è un’attività abbastanza diffusa in montagna e specialmente nell’Agordino, dove fiumi e torrenti presentano caratteristiche idonee per far si che questa attività venga esercitata con successo. Praticata sia a livello agonistico che come hobby, è diventata causa di aspri dissapori tra i soci del bacino di pesca e i proprietari delle varie centraline…

L’inizio dell’attività alberghiera a Caprile.

L’attività alberghiera ha preso piede a Caprile intorno alla metà del 1800, quando schiere di alpinisti, desiderosi di confrontarsi con le vette più importanti delle Dolomiti, trovarono nel piccolo paesino il luogo ideale dal quale organizzare le proprie escursioni. Il tutto venne favorito dalla presenza sul luogo di esperte guide alpine dotate di regolari patenti…

Inverno 2016: tanta o poca neve?

Le anomalie climatiche si stanno sempre più radicando nella vita quotidiana, lasciando poco spazio alla classica concezione delle stagioni come tali. Sbalzi di temperatura che colgono impreparati non solo le persone ma soprattutto la flora e la fauna di un’area geografica. Esempio eclatante nell’intero arco alpino è stata l’estate 2015 insolitamente calda e poco piovosa,…